Gadget personalizzabili a Lunghezza: ecco a chi rivolgerti se devi realizzare dei gadget personalizzati in questa zona di Roma!

Perché creare dei gadget personalizzati?

Se hai un’azienda è bene investire sulla pubblicità e sulla comunicazione, per poter giungere a un gran numero di persone. Per fare questo non basterà creare dei biglietti da visita, o dei volantini. Al fine di fidelizzare i tuoi clienti e accaparrartene di nuovi puoi pensare di regalare dei gadget personalizzabili. Grazie a questi oggetti di uso comune, personalizzati poi con il logo della tua azienda, puoi farti conoscere ai più. Ma la cosa più importante è che ti farai ricordare da loro, che avranno sotto gli occhi la tua azienda ogni giorno.

Per tale ragione è necessario che l’oggetto che scegli di personalizzare, e poi regalare, sia utile. Meglio ancora se si tratta di un prodotto che si sfrutta quotidianamente. Più questo serve, più possibilità hai che i clienti lo utilizzino – e che quindi la pubblicità su cui hai investito funzioni.

Gadget personalizzabili a Lunghezza

Quale gadget scegliere?

Ora che sai quanto è importante personalizzare dei gadget, e hai capito come deve essere l’oggetto in questione, devi soltanto scegliere che tipo di gadget scegliere. La scelta dell’oggetto varia molto, in base al gusto personale ma anche alla tipologia dell’azienda che intendi pubblicizzare. Per esempio se il tuo campo è il settore del fashion puoi sfruttare come gadget personalizzato una shopper bag, in cui riporre gli acquisti.

Ci sono poi oggetti adatti a ogni settore, in quanto tutti noi li utilizziamo indipendentemente dal nostro stile di vita. Parlo di prodotti come borracce, penne, ombrelli, eccetera.

Gadget personalizzabili a Lunghezza

Se vuoi affidare la realizzazione dei tuoi gadget a un’azienda seria e professionale noi possiamo aiutarti. Vieni a trovarci in negozio o visita il nostro sito per creare i gadget personalizzabili a Lunghezza.

Gadget personalizzati a Roma, dove trovare degli accessori personalizzabili nella Capitale? Ecco tutte le informazioni utili del caso.

A che servono i gadget personalizzati?

Questo tipo di accessorio è pensato per attirare l’attenzione di chi li riceve. Per tale ragione è consigliabile scegliere oggetti dall’aspetto bizzarro e colorato, in modo tale che possano rimanere impressi nella mente di chi li ottiene. Personalizzarli significa aggiungere il logo o il nome del tuo brand, per renderli unici. Questo poi ti consente anche di farti pubblicità, farti conoscere e rendere memorabile il tuo marchio. Si può realizzare ogni tipo di gadget, in base al tuo gusto personale e al tuo obiettivo.

Che tipo di gadget si può realizzare?

Come ti ho detto prima il gadget personalizzato può essere di vario genere e forma. I più comuni e diffusi sono:

  • Le shopper o le borse personalizzate, perfette per aziende che appartengono al settore merceologico. Anche i capi di abbigliamento sono ottimi per tali ditte. T-shirt, felpe, polo, bandane e tanto altro su cui mettere il tuo marchio!
  • Le penne, oggetto utilissimo e sfruttato da tutti, ideali per le aziende che vogliono arrivare a un grande pubblico.
  • I calendari, ottimi da sfruttare come strumento di comunicazione utile e funzionale allo stesso tempo. Sempre sulla stessa linea puoi optare per delle agende, prodotti sempre utili per ogni tipo di ditta.
  • Dei porta badge per i tuoi dipendenti.

Insomma le idee sono molte, tutto dipende da ciò che produce la tua azienda e dal tipo di messaggio che hai bisogno di lanciare.

Gadget personalizzati a Roma: contatti

Non affidare la creazione di tali oggetti a chiunque: questi ti rappresentano e devono essere perfetti! Cerchi dei gadget personalizzati a Roma? Scrivici o contattaci per avere tutte le informazioni del caso, esporci la tua idea e ricevere un preventivo gratuito (e senza impegno).

Stampare un libro: come si fa?

Si dice che l’Italia sia un popolo di scrittori: una persona su tre infatti pare abbia un libro nel cassetto. Molti preferiscono lasciarlo sepolto lì, senza mai fargli vedere la luce del sole. Altri invece sono propensi a far leggere quanto scritto, almeno alle persone vicine e ai propri cari. Nonostante siamo nel 2021, epoca caratterizzata dallo sfruttamento della tecnologia, il fascino e la comodità di un libro cartaceo non ha eguali. Se quindi vogliamo dar vita alla nostra opera sarà utile stampare il libro. Come si fa però? A chi dobbiamo rivolgerci?

Stampare un libro: dove?

Per stampare un libro in casa non ci serve che una stampante, dell’inchiostro, una risma di fogli e tanta pazienza! Otteniamo però così un insieme di fogli volanti, non rilegati, che somigliano più a un documento che a un volume da leggere. Per questo motivo è sconsigliabile stampare da soli un libro, a meno che non ci serve per studiare o attività simili. Se vogliamo un risultato professionale e accurato quindi è necessario rivolgersi a professionisti. In tipografia fanno di queste operazioni quotidianamente: sapranno come farlo al meglio quindi, consigliandoci ciò che è più opportuno per noi.

Cosa serve per stampare un libro

Se siamo decisi a mandare il nostro testo in stampa è utile sapere che ci sono alcune cose necessarie che non dovranno mancare. Quali sono? Innanzitutto è bene che il testo sia corretto, scritto in maniera logica e senza errori grammaticali. Meglio quindi ricontrollare prima di mandare tutto all’aria! Poi è necessario salvare il file in formato PDF: si può fare facilmente anche se abbiamo utilizzato un programma come Word per la stesura. Avremo bisogno poi di un file grafico, che diventerà la copertina del volume. Possiamo scegliere cosa rappresentare, se farlo in bianco e nero o a colori, eccetera. Per evitare un risultato finale grossolano e arrangiato facciamo attenzione al formato della foto. Meglio sceglierne una che si adatti facilmente alle dimensioni della copertina, senza fare troppe modifiche. In caso contrario l’immagine potrebbe risultare sgranata o deformata.

Le fasi di stampa

Vediamo quindi come nasce un libro in tipografia, passo per passo. La prima fase in assoluto viene chiamata prestampa: in questo momento si eseguono tutte le operazioni preliminari. Si prepara quindi il file per la stampa, si imposta il formato e si crea l’imposizione (anche detta “messa in stampa”). Infine le pagine del libro vengono messe in ordine di stampa, ossia vengono sistemate secondo come poi saranno stampare. Lo step successivo è la produzione: a questo punto le pagine sono stampate, ma vanno tagliate e rilegate. A questo punto il nostro volume prende la forma di un vero libro! Dopo ciò è possibile aggiungere dei dettagli al tomo. Per esempio possiamo servirci delle nobilitazioni, ossia degli abbellimenti (stampati a caldo) sulla copertina del libro. Questo optional può influire sul costo della stampa del libro, e anche sui tempi di lavorazione della stessa.

Tipografia per volantini a Lunghezza, a chi rivolgersi? Scoprilo in questa piccola guida, utile per capire meglio a quale tipografia affidare la realizzazione dei tuoi volantini.

A cosa servono i volantini?

I volantini sono dei cartoncini non troppo rigidi, che di solito hanno un testo e delle immagini accattivanti. Servono per uno scopo pubblicitario, e vengono sfruttati da aziende e negozi per farsi conoscere, promuovere servizi o offerte, divulgare informazioni sull’azienda. In ogni caso riportano un messaggio, che può variare a seconda delle esigenze di chi li commissiona. I volantini spesso e volentieri vengono consegnati a mano, da persone fisiche (per la strada, nei centri commerciali, eccetera). Se ne trovano a iosa anche nelle cassette pubblicitarie dei condomini, ma anche di altri negozi e uffici.

Un volantino ben fatto deve incuriosire il lettore, spingendolo a partecipare a quanto riportato sopra. Per farlo deve sfruttare un linguaggio semplice e immediato, e una grafica che abbia le stesse caratteristiche. Se l’insieme colpisce, il destinatario sarà propenso a compiere l’azione descritta.

Come realizzare volantini accattivanti?

Facile dirsi a parole, ma nella pratica come si realizza un flyer che incuriosisce? Abbiamo già detto che la grafica e il testo sono fondamentali, ma è altresì importante la forma degli stessi. L’impaginazione, i colori scelti, la grandezza e lo stile dei caratteri: tutto influisce sul risultato finale! Per questo è meglio affidarsi a dei professionisti del settore per la creazione di volantino.

La grafica di un volantino è ciò che attira l’attenzione: non trascurarla!

Tipografia per volantini a Lunghezza

Non ti resta quindi che individuare la miglior tipografia vicino a te. Come? Esegui una piccola ricerca online, visualizza il portfolio delle aziende, e leggi le recensioni dei clienti.

Hai ancora dubbi su come realizzare i tuoi flyer, o cerchi una tipografia per volantini a Lunghezza? Contattaci.

Grafica a Roma: a chi rivolgersi per una grafica professionale? Hai già un disegno da stampare in alta qualità, oppure devi fare la grafica di un logo o di un marchio? Se non sai come muoverti in questo caso leggi questa piccola guida!

A cosa serve la grafica?

Molto spesso sottovalutata, la grafica è invece fondamentale ai fini di una buona comunicazione. Se sei un’azienda per esempio ti sarà capitato di dover creare il tuo logo. Questo è un’immagine che ti rappresenta, la tua firma visiva, che ti rende riconoscibile. Quindi è bene che sia fatto su misura! La grafica è fondamentale anche se devi fare dei biglietti da visita, devi impaginare un libro o una tesi, per esempio. Ancora è indispensabile per progettare template di manifesti, volantini, e pannelli. Come vedi è utile per svariate ragioni e ai fini della realizzazione di diverse tipologie di prodotto. Nella maggior parte dei casi, oltre la grafica, serve stampare l’immagine o il testo impaginato.

3 consigli utili se cerchi grafica a Roma

Ecco qualche consiglio per ottenere il massimo se cerchi grafica a Roma:

  1. Devi avere le idee chiare. Non presentarti da un grafico senza sapere bene cosa fare, e senza avere almeno un mood da presentargli. Rischi di non ricevere la giusta assistenza!
  2. Rivolgiti a dei professionisti del settore. La grafica è fondamentale, non lasciarla in mano a qualcuno che non sa come farla al meglio!
  3. Informati prima di scegliere. Leggi le recensioni della ditta a cui ti rivolgi, e guarda il suo portfolio per non lasciare nulla al caso.

Grafica a Roma

Ora che sai quanto è importante una buona grafica, immagino starai pensando di rivolgerti a qualcuno che la crei per te in maniera professionale. La nostra azienda si occupa di grafica e tipografia quotidianamente, da più di 40 anni. Se vuoi un servizio ad hoc, personalizzato e fatto da mani esperte, non esitare a contattarci.

Biglietto da visita a Roma: dove stampare un ottimo biglietto da visita? La prima impressione che fai su qualcuno è fondamentale, specie da un punto di vista professionale. In questi casi infatti non sempre avrai una seconda possibilità di lasciare un segno positivo su un probabile cliente o futuro datore di lavoro. Presentarti nella miglior maniera possibile quindi è davvero importante!

Biglietti da visita, perché devi averne uno?

Come ben saprai non c’è una seconda chance di fare una buona prima impressione, per cui dovrai impegnarti al massimo! Se sei un professionista e hai bisogno di introdurti a qualcuno in maniera perfetta avrai bisogno di un biglietto da visita coi fiocchi. Un solo pezzettino di carta può fare la differenza? In realtà sì, se racchiude tutte le informazioni su di te, racconta un po’ di quello che sei, ed è in grado di attirare l’attenzione. Ottenere tutto questo non è semplice: dovrai lavorare sul formato del biglietto (e quindi le dimensioni), il font e la grandezza delle scritte, i colori da utilizzare, e altri dettagli tecnici simili. Se non sai da dove iniziare sarebbe meglio che tu ti rivolgessi a dei professionisti del settore. Ti sapranno consigliare al meglio, e conoscono tutti i segreti della comunicazione efficace su carta. Moltissime tipografie si occupano della creazione di biglietti da visita a Roma, ma non tutte lo fanno nella maniera giusta. Chi crea per te un biglietto da visita dovrebbe farlo personalizzato al cento per cento. Il design, il messaggio, tutto deve esprimere la tua personalità – o raccontare qualcosa sul tuo lavoro.

Biglietti da visita a Roma: a chi rivolgersi?

Come avrai capito non è da sottovalutare la scelta di una buona tipografia, quando si tratta di biglietti da visita. Ma come si giudica una tipografia se non la conosciamo? Sicuramente un ottimo modo è quello di leggere le recensioni dei clienti che gli hanno affidato dei lavori in precedenza. Un altro è quello di visionare il portfolio, ossia di guardare le realizzazioni passate, per farti un’idea sullo stile e il linguaggio dell’azienda. Se sarai soddisfatto di entrambe le cose, allora hai trovato la tipografia per i tuoi biglietti da visita!

Per ogni dubbio o domanda, o per richiedere un preventivo, contattaci qui.

Lavori di Grafica a Lunghezza: UEFA EURO 2020 le grafiche per te, in vista della finalissima, i social network, siti web, luoghi fisici e informatici si riempiono dei colori dell’Italia.

Ognuno con la sua immagine vuole comunicare il suo messaggio: Forza Azzurri!

Ma non tutti hanno l’immagine giusta, le foto e le opere spesso sono protette dal copyright. Non sai quale immagine utilizzare o da dove prenderla?

Realizzane una tu! Ti aiutiamo noi, con i nostri mezzi di grafica, la tua idea diventa reale!

Lavori di Grafica a Lunghezza: UEFA EURO 2020 le grafiche per te

Che tu sia un creator, un utente o un brand, trovare e creare immagini di tendenza e allo stesso tempo comunicative non è semplice.

Per questo affidarsi ad un team di grafici è un’ottima arma, noi insieme alla tua mente diamo vita alla tua idea.

Un’idea che può diventare tutto ciò che vuoi: un post, un articolo, uno striscione, un cartellone, qualsiasi cosa.

Gli incontri calcistici sono un grande evento mediatico, in particolare gli europei che sono un evento continentale, interessano un pubblico ancora più ampio.

Gli europei catturano tantissima attenzione, per questo in molti sfruttano l’argomento a proprio favore, lanciando pubblicità o iniziative di marketing.

Novità, offerte speciali, listini, tutto a tema europei, grazie ai meravigliosi colori degli Azzurri, una sola immagine può catturare una grande attenzione!

Allo stesso tempo però, bisogna essere attenti a non violare la legge, per esempio elementi protetti come “UEFA EURO 2020” o grafiche ufficiali, non si possono includere nei lavori personali.

Tutti i marchi e simboli UEFA sono protetti, pertanto possono utilizzarli solo la UEFA e i partner ufficiali, a meno che non si chieda una licenza specifica in eventi come “Public Viewing”.

Pertanto per avere immagini creative, accattivanti, con un tema famoso, senza violare la legge è necessario crearla da sé.

In questo modo l’immagine è tua, non correrai rischi e avrai realizzato quello che vuoi mostrare al mondo.

Contattaci e daremo vita insieme alla tua grafica!

Affrettati la finalissima è alle porte!

Europei e manifestazioni in vista: corsa a Cartelloni e striscioni, in alto le lettere e volume alle parole!

Con gli eventi in vista, gli Europei inoltrati, gli abitanti della capitale si animano, le strade si riempiono di striscioni, stendardi, cartelloni e bandierine.

Tu sei provvisto di tutto? Il Centro Stampa è qui per aiutarti!

Europei e manifestazioni in vista: corsa a Cartelloni e striscioni

Ogni anno giornalisti di tutto il mondo immortalano gli striscioni più belli e significativi, i partecipanti delle manifestazioni ed eventi sportivi dedicano tempo ed impegno a realizzare quelli più d’effetto.

Affidarsi a centri stampa professionisti è fondamentale se si vuol riuscire nel proprio obiettivo.

Un personale esperto e competente è un ottimo alleato, esso saprà indirizzarti e guidarti nella scelta dei materiali migliori.

Le dimensioni, i colori e la luce perfetta per rappresentare il tuo messaggio in maniera efficace ed esteticamente bella.

Scegliere il font adatto per rispecchiare il tuo messaggio, la tua personalità al meglio.

Il supporto, la tipologia, uno stendardo? Un cartellone? Una bandierina?

Spesso è difficile scegliere e rimanere soddisfatti, per questo consultarsi con un esperto è la scelta più adatta.

Partecipa a gli eventi che più ami con la stampa che ti rispecchia, magari qualche giornalista la noterà ed apprezzandola ti metterà in prima pagina!

Ci avvaliamo sempre dei nostri servizi interni di grafica per adattare le vostre idee alla stampa.

Dalla scelta giusta della carta alla spiegazione delle problematiche inerenti la scelta dei colori, ti forniamo tutti gli elementi per ottenere il massimo risultato, in base alle specifiche esigenze di qualità, costi e progettazione.

Vuoi sapere di più sugli striscioni?

Leggi il nostro articolo a loro dedicato!

Ti piace pensare in grande? Scopri i pannelli!

Più personalizzazione? Diamo forma alle tue grafiche e ci realizziamo tutto quel che vuoi, adesivi, fogli, cartelloni, pannelli, riviste, striscioni, bandiere, tutto!

Chiedici quel che vuoi, siamo sempre lieti di dar forma all’astratto! Disponibili e rapidi per tutte le necessità, ti aspettiamo!

Il PDF festeggia 28 anni- Il rivoluzionario formato digitale, nato da Adobe System il “Portable Document Format” è stato ideato il 15 giugno 1993.

Ad oggi è un formato utilizzatissimo da tutti, quasi scontato, ma non sempre è stato così, un tempo costava addirittura 50 dollari.

Vediamo come è giunto a noi l’utilissimo PDF!

Il PDF festeggia 28 anni- Il rivoluzionario formato digitale

Era il lontano 15 giugno 1993, Adobe System da vita al formato PDF acronimo di “Portable Document Format”.

Ideato per scambiare e presentare documenti in sicurezza, indipendentemente dal software, sistema operativo o hardware impiegato.

All’esordio il costo da sostenere per utilizzare il formato era di 50$, per creare un nuovo documento, l’utilizzo del software cosava 695 dollari.

Il prezzo più importante era però quello di una società: 2.495$.

Oggi il PDF è il formato più impiegato al mondo, semplice da utilizzare, il software gratuito Acrobat Reader DC lo rende accessibile a tutti, inoltre possono essere firmati elettronicamente.

Ottenne la certificazione come standard internazionale nel 2008 e così la composizione fu resa pubblica.

A seguito di ciò nacquero molti software simili, Sumatra Pdf e Foxit Reader per citarne alcuni.

Inizialmente Adobe possedeva il brevetto del formato, pertanto ogni programma per apportare modifiche doveva rivolgersi ad esso.

L’origine di tutto

John E. Warnock è un giovane matematico, una volta assunto alla IBM partecipa a diversi corsi di programmazione che lo porteranno ad avvicinarsi al mondo dei computer.

Dopo l’esperienza alla IBM decide di lavorare in una start-up “Evans & Sutherland” ma lascia anche questa dopo qualche anno.

La svolta arriva quando conobbe Chuck Geschke, al centro di ricerca Xerox a Palo Alto.

I due una volta incontratisi in questo ambiente decidono di sviluppare InterPress, per mettere in comunicazione stampanti e computer.

Nel 1982 abbandonano Xerox e danno vita ad Adobe System con la loro prima invenzione: PostScript.

PostScript aveva però i suoi limiti, così Warnock nel 1991 scrisse il “Camelot Project”, questo era alla base della creazione del nuovo formato “PDF“, colui che doveva risolvere i problemi del precedente e migliorare le prestazioni di visualizzazione.

Le originalità del PDF sono:

  • Multi-piattaforma, visualizzazione uguale su tutti i programmi adoperati;
  • Mantenimento di tutte le informazioni durante l’apertura del file;
  • La composizione grafica rimane invariata.

Vantando queste caratteristiche fondamentali, divenne ben presto molto popolare.

“Non mi sono mai concentrato sui miei limiti, o su quelli di un progetto. Quando ragioni così finisci per essere prudente e di non fare molta strada”.

-John E. Warnock